Isole Egadi

Gruppo di isole al largo della costa trapanese, interessanti per i loro mari cristallini e per il loro patrimonio paesaggistico, che la recente istituzione ha dichiarato Riserva marina. Le isole principali sono Favignana, Levanzo e Marettimo.

Favignana la più grande dell'arcipelago, ha radici che affondano nel mito: qui navigarono Ulisse ed Enea e vi approdarono dopo i Fenici. Nei suoi mari si svolse la decisiva battaglia navale tra Romani e Cartaginesi, risoltasi a vantaggio dell'Urbe. Sotto gli spagnoli, austriaci e borbonici, divenne un luogo ideale di isolamento per i prigionieri; il suo sottosuolo ha fornito tufo con cui sono state edificate intere città siciliane. Importantissima è la sua tonnara e la relativa pesca del tonno detta Mattanza. Nell'isola si possono visitare l'area archeologica con i Bagni romani, il quartiere barocco di S. Anna nel borgo di Favignana, gli stabilimenti della tonnara e le splendide spiagge: da Cala Azzurra a Lido Burrone, dallo Stornello a Punta Sottile. Per quanto riguarda Marettimo possiamo descriverlo come un monte in mezzo ai flutti, un universo dove gli abitanti non hanno voluto alberghi (anche se ospitano volentieri i turisti nelle loro case) e dove i pescatori hanno barche che ricordano le navi vichinghe: questi i tratti salienti dell'isola più occidentale delle Egadi. Grandi, spettacolari scorci paesaggistici e natura selvaggia sono la cifra di un soggiorno in questo luogo, in un ambiente primitivo dove il mare fa sentire il suo respiro.