Trapani

Capoluogo di Provincia della Sicilia, centro commerciale industriale e attivo porto. Di antica origine, fu Drepana per i Greci, a causa della sua forma falcata, poi villaggio dei Sicani dipendente da Erice, della quale fungeva da porto. Importante base navale e piazzaforte dei Cartaginesi, nel 241 A.C. fu conquistata dai Romani. Dal medioevo ai nostri giorni ha seguito le sorti dell'isola.

Costituita da una parte antica ed una moderna, conserva pregevoli monumenti quali la Basilica dell'Annunziata (XIV sec.), con una preziosa statua trecentesca della Madonna, un prezioso arco del Gagini e una pregevole cancellata; le chiese di Santa Maria di Gesù (XV sec.), di San Domenico, la Chiesa del Collegio (XVII sec.), la Cattedrale (XVII sec.), la Chiesa di Sant'Agostino (XIV sec.), la Chiesa del Purgatorio dove sono custoditi i venti gruppi sacri dei Misteri di Trapani; fra i palazzi importanti ci sono quelli del Municipio e la Casa Ciambra. Interessanti sono il Museo Nazionale Pepoli, comprendente raccolte di archeologia, scultura, pittura e arti minori e la Biblioteca Fardelliana. Da visitare è anche il Mercato del pesce, dove tra grida di pescatori e la confusione della folla si svolge la caratteristica vendita di pesce fresco. Importante è anche la visita alla Riserva Naturale delle Saline, dove la coltivazione del sale, area in cui il mare si confonde con la terra, crea un unicum ambientale e paesaggistico di grande valenza culturale. Tra le manifestazioni importanti si ricordano la Processione dei venti gruppi sacri dei Misteri il Venerdì Santo, il Luglio Musicale trapanese e la Sagra del Tonno.